IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO…

lupo4
Se vuoi ristrutturare casa, o al limite stai pensando di costruirne una nuova, ti racconto una storia.

Qualche giorno fa, ricevo una telefonata.

Era il tecnico di un’agenzia immobiliare, che attraverso un costruttore collegato, mi mette al corrente che stanno realizzando una palazzina quadrifamiliare.

“Caspita! Ma allora si costruisce ancora!!” è stato il mio primo pensiero alla notizia, roba da telegiornale.

Mi chiama perché ha bisogno di un “preventivo” (chi mi conosce sa che al solo sentire il suono di questa parola mi viene l’orticaria) per 4 impianti fotovoltaici, uno per unità immobiliare.

Poi aggiunge due cose.

Ti dico subito che non so un c…o di fotovoltaico. Fosse per me non lo metterei nemmeno, ma purtroppo il comune mi obbliga. (e grazie tante, il decreto Romani risale al 2011!…)”

Oh, fammi spendere il meno possibile, metti su roba da prezzo perché, si beh, hai capito no? MICA L’IMPIANTO E’ PER ME! LO DEVO VENDERE!!

Il resto della telefonata (che peraltro si è conclusa subito) non è importante, e premetto subito, a scanso di critiche inutili, che non voglio generalizzare.

Però, dico io: siamo nel 2014 dopo anni di sofferenze del mercato immobiliare, dopo anni di piagnistei e lamentele dei signori impresari “che c’è la crisi e non si riesce più ad andare avanti”, dopo anni di imprese con i libri in tribunale, dopo anni di gente che passeggia per le strade a gambe divaricate e con il bidone di vaselina in casa…

…e ancora mi chiedi di montare MERDA sulle case che stai costruendo perché tanto le devi vendere? PERCHE’ TANTO LE DEVI VENDERE???

Perché questa cosa mi ha fatto lievitare la concentrazione di adrenalina nel sangue

 
Per due ragioni.

1) Sei un immobiliare, sei un costruttore, sei un tecnico. Cazzo, nel 2014 non puoi non sapere nulla di fotovoltaico e rinnovabili. Su cosa differenzi la tua vendita, genio? Sulla “posizione”? Sul fatto che sei in una “zona servita”? O sulle “finiture di pregio” che ti farai fare anche quelle ai prezzi delle patate?

No aspetta, ho capito! Parti dal presupposto che tanto i tuoi clienti abituali sono boccaloni che capiscono di fotovoltaico meno di te, per cui anche se piazzi sul tetto sterco colorato di blu, chi vuoi che se ne accorga??

2) A me hanno insegnato che il cliente è sacro. Mi hanno detto che la vendita crea un legame, è un fatto di etica professionale prima, personale poi.

Una volta si diceva che “il calzolaio andava in giro con le scarpe bucate”. Forse perché il calzolaio si preoccupava PRIMA che i propri clienti avessero le loro belle scarpe, e POI magari delle proprie.

Beh, gente, vi do una notizia. Pessima.

 
Il tempo dei calzolai è finito.

Comprare una casa nuova GIA’ FATTA, a scatola chiusa, oggi è un rischio che NON POTETE CONTROLLARE, nemmeno se conoscete di persona chi ve l’ha costruita. E’ più forte di loro, non ce la possono fare.

Usciti dal notaio, la patata è vostra, dovete solo PREGARE. Tanto. Però non credo sarà un problema: se avete comprato casa per via della “zona ben servita”, ci sarà sicuramente anche una chiesa nei paraggi…

Soluzioni? Poche. Solo due.

 
LA PRIMA: ve ne andate in affitto nell’attesa di tempi migliori. Magari non risolvete il problema delle bollette MA potete impiegare il vostro capitale per fare dell’altro più remunerativo.

LA SECONDA: ve ne fate una nuova VOI di sana pianta, magari ristrutturando qualche rudere esistente.

Risparmierete? Certo che no, vivaddio. Avrete la casa dei vostri sogni? E’ molto probabile, se scegliete i partner giusti.

MA SOPRATTUTTO POTRETE DECIDERE QUANTO EFFICIENTE POTRA’ ESSERE IL VOSTRO IMMOBILE.

Lo sai che è possibile calcolare quanto spenderai in bollette per mantenere la tua casa con il massimo del comfort?

Lo sai che è possibile realizzare anche impianti per case passive, ad energia quasi zero, senza spendere follie?

Già percepisco cosa frulla nel tuo cervello. “si vabbè, poi devo sclerare come quelli che conosco che si sono fatti la casa e alla fine dei lavori hanno speso un botto di più e sono ridotti da ricovero!

Balle. E’ così solo se la visione che hai di queste cose è talmente ristretta, da non guardarti attorno per cercare delle alternative.

Perché oggi è possibile realizzare tutti gli impianti della tua futura casa, liberandoti completamente dallo stress di dover gestire tutto quanto.

 
No ad artigiani impazziti che si fanno desiderare come il Papa.

No a preventivi che non vengono MAI rispettati. E dico MAI.

No a tempi di consegna della serie sai quando cominci ma non sai quando finisci.

Fantascienza? No, è solo la differenza tra l’edilizia tradizionale, che non riesce a cambiare nonostante anni di profonda difficoltà e un modo di costruire le case nuovo, di chi invece vuole cambiare le regole offrendo ai propri clienti qualcosa di diverso, qualcosa che ancora oggi sembra impensabile.

Per capirlo dovreste vederci quando studiamo assieme al cliente davanti ad un disegno che occupa l’intero tavolo, il progetto dei suoi futuri impianti, analizzando le sue REALI esigenze e tutte le possibilità, compresa quella di una casa quasi completamente autonoma energeticamente.

Per capirlo dovreste esserci quando ti stringe la mano soddisfatto e ti confessa che ha fatto la scelta giusta.

Per capirlo dovreste vedere come gira il cantiere, nei tempi previsti, perché tutto è stato pianificato PRIMA, e senza sorprese.

CONTATTAMI QUI se vuoi delle informazioni in più.

Guarda cosa possiamo fare per te! ==> DOMUSENERGIA.COM

Se questo articolo ti è piaciuto fammi sapere cosa ne pensi lasciando un commento.

One thought on “IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO…”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *