TI PIACEREBBE SAPERE QUAL E’ L’ACCUMULO OTTIMALE PER IL TUO IMPIANTO FOTOVOLTAICO (E SOPRATTUTTO SE TI CONVIENE DAVVERO INSTALLARLO A CASA TUA)?

Hai un impianto fotovoltaico sul tetto da qualche anno?

Ti disturba il fatto che non riesci a sfruttarlo al meglio, perché cedi alla rete elettrica il grosso dell’energia che produci?

Hai la sensazione (ho hai letto da qualche parte) che l’energia che butti in rete ti viene pagata un tozzo di pane?

Se è cosí sono certo che hai pensato almeno una volta all’idea di affiancare al tuo impianto fotovoltaico una o più batterie di accumulo, ma come spesso capita le idee sono poche e ben confuse.

Qualcuno ti dice che l’energia che “vendi alla rete” ti viene pagata pochissimo. Ma è veramente cosi?

In giro si sente che un accumulo ti permette di essere indipendente anche d’inverno… e se poi invece non è vero?

Quello che posso dirti con certezza è che scegliere un accumulo non è cosa semplice, proprio per nulla (Beh certo, a meno che tu non voglia comprare a casaccio dal venditore più abile della tua zona e allora va bene tutto, ovviamente), ma anche che esiste una risposta chiara e precisa a tutte le domande che ti stai facendo.

FACCIAMO UN TEST

 
La prima cosa intelligente che dovresti fare prima di prendere qualunque decisione importante come questa, è una sana autocritica di quello che sai.

Equivale a capire se hai un’armatura di protezione, e quanto grossa è.

Rispondi a queste 5 semplici domande, il test è assolutamente anonimo…(conviene a te non a me).

Se non hai ricevuto un punteggio di almeno 4, ti consiglio di farti qualche domanda, perché sono cose che chi ha un impianto fotovoltaico dovrebbe conoscere bene, e se non è così ti esponi al rischio di bere tutto quello che un bravo e navigato venditore è in grado di propinarti.

D’altronde conoscenza è potere, ricordi?

Per esempio…lo sai che:

  Non tutti i sistemi di accumulo danno gli stessi risultati e sono convenienti allo stesso modo?
  Per il tuo impianto esiste un taglio di accumulo OTTIMALE, quello che rende migliore possibile il tuo investimento?
  Esiste anche un taglio di accumulo MASSIMO, oltre il quale proprio non ha senso andare?
  È possibile costruire una griglia di dati per capire cosa succede installando taglie diverse, e quindi avere un’idea globale e finalmente CHIARA di cosa puoi fare sul tuo impianto?

Se vuoi capire tutte queste cose e farti un’idea più precisa ti posso dare tutte le informazioni utili che ti servono davvero, cioè:

  calcolare il taglio delle batterie OTTIMALE (che offre il miglior rapporto costo/prestazioni) per il tuo impianto;
  ma soprattutto darti delle indicazioni che ti possono far capire se la cosa in generale può essere davvero conveniente per te.

offrendoti un report personalizzato per il tuo caso specifico.

COME FUNZIONA?

 
Ovviamente non disponendo ancora della sfera di cristallo, per elaborare il report mi dovrai mandare alcune informazioni, in assenza delle quali non sarà possibile procedere. Ma non ti preoccupare: ti chiederò tutto al momento opportuno.

QUANTO COSTA?

 
Un prezzo assolutamente simbolico, rispetto al valore aggiunto che puoi ottenere dalle informazioni che leggerai…poco più di un caffè al giorno per un mese.

Ma naturalmente puoi sempre rimanere nell’indecisione, se lo ritieni opportuno, oppure ti puoi affidare al primo che passa (beato lui).

Ti voglio però dare un consiglio: se hai problemi a spendere 39 euro, lascia proprio perdere tutto. Il rischio che stai correndo non vale la candela.

Se invece vuoi toglierti tutti i dubbi, lascia qui sotto nome e una mail per poterti contattare subito…a presto!

INSERISCI QUI I TUOI DATI PER RICEVERE IL REPORT TECNICO PERSONALIZZATO:

 

Nome (richiesto)

Città (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati personali
come da condizioni di Privacy