LA PRIMA VOLTA IN QUESTO BLOG? COMINCIA DA QUI!

PartenzaSei alla ricerca di consigli e informazioni utili sul mondo delle rinnovabili e dell’efficienza energetica? Allora sei nel posto giusto!

“Ma il fotovoltaico conviene?”

“Mi piacerebbe coibentare la mia casa con un cappotto termico. Ma rientrerò mai della spesa?”

Sono solo due delle domande che quotidianamente ricevo dai miei clienti o da persone semplicemente interessate all’argomento. Premesso da subito che ogni abitazione, ogni contesto deve essere valutato singolarmente, la realtà è una sola:

Ogni intervento di riqualificazione energetica comporta immediatamente sempre i seguenti benefici :

  1. Aumenta il comfort della tua abitazione
  2. Ti fa risparmiare denaro.

Prendendo lo stimolo dal punto 2, è subito evidente che quasi tutti gli interventi (a parte qualche dovuta eccezione) non sono mai una vera e propria spesa.

Sono sempre un investimento.

Quindi convengono a prescindere, tranne nel caso in cui tu possieda una visione di investimento così distorta da pensare che queste cose ti facciano diventare ricco o vivere di rendita.

Partiamo dal presupposto che oggi ti trovi davanti ad un problema: da un lato la necessità di mantenere inalterato il tuo stile di vita, il tuo comfort abitativo e le tue abitudini; dall’altro la cruda realtà, nella quale l’approvvigionamento energetico è uno dei business più redditizi del mondo (se non te ne sei accorto è l’origine delle principali guerre presenti in questo pianeta assieme al controllo delle materie prime); esso sarà sempre in mano a poche persone, e sfortunatamente, tu non sei una di quelle.

Questo porta ad un’unica conclusione: per sostenere il tuo benessere abitativo, nel tempo dovrai spendere sempre di più. A meno che anche tu, come fanno quotidianamente tutti i nostri clienti e hanno già fatto migliaia di persone in questo paese, non decida di acquistare ciò che abbiamo da offrirti: autonomia energetica.

Cioè la possibilità di produrti da solo tutta o parte dell’energia necessaria a mantenere il comfort della tua casa, oppure di ridurre le tue necessità con interventi di riqualificazione energetica mirati ed efficaci.

Oggi infatti chi ha fabbisogni energetici importanti può spendere come chi possiede uno stile di vita misurato, con consumi molto più modesti per scelta o per necessità, senza rinunciare alle proprie esigenze quotidiane. Ripeto questo concetto, se non ti è chiaro: vivi in una casa energivora o hai uno stile di vita dispendioso? Puoi mantenerlo inalterato spendendo esattamente come chi consuma meno di te, con altre esigenze o uno stile di vita diverso.

Ma c’è un problema. Purtroppo è un dato di fatto che la diffusione delle rinnovabili in Italia è stata spesso di livello infimo se non proprio ingannevole, appannaggio di aziende poco qualificate quando andava bene.

Da un lato abbiamo la presenza di grandi multiutility che basano la loro offerta esclusivamente sulla forza del loro marchio. Si affidano a commerciali aggressivi e poco preparati che cercano a tutti i costi di appiopparti qualcosa, senza un corretto approccio tecnico, e con prezzi spesso fuori mercato e non in linea con il reale valore delle installazioni.

Dall’altro una moltitudine di “installatori” più o meno grandi, con più o meno esperienza, che propongono impianti fini a se stessi, senza un approccio globale al problema. Prima vendevano qualsiasi cosa, oggi si sono “buttati” nel settore. Per loro vendere pannelli solari, pompe di calore o lavatrici è la stessa cosa.

Per questo motivo, dall’esperienza di molti anni di attività e centinaia di interventi realizzati, ho creato questo blog, che serve a condividere soprattutto contenuti, e ad affrontare i dubbi e le perplessità che possono esserci prima, durante e dopo la scelta di investire in autonomia energetica. Mi sono reso conto che c’è ancora tantissima confusione sul funzionamento e sui benefici reali che si ottengono applicando le tecnologie oggi disponibili in modo corretto.

Qui non troverai offerte speciali o le proposte del mese: potrai leggere articoli, notizie, argomentazioni centrate sui temi dell’efficienza energetica e di tecnologie specifiche come il fotovoltaico, che potrai scaricare, commentare e anche criticare, se lo ritieni opportuno.

Lo spirito di chi scrive è far crescere e divulgare il più possibile questi temi e il nostro settore, finora troppo compresso e appiattito da incentivi e politiche gestite in modo ignobile dalla classe dirigente di questo paese.

A Presto!

PS: se ti interessa approfondire il tema dell’autonomia energetica, applicata alla tua vita, contattami per una consulenza privata o per condividere con me le tue perplessità.

2 thoughts on “LA PRIMA VOLTA IN QUESTO BLOG? COMINCIA DA QUI!”

  1. Scorrendo sul web ho trovato questo sito che trovo molto interessante. Vista la disponibilità ne approfitto per fare alcune domande:
    Ho alcuni appartamenti che affitto e riscaldo con pompa di calore alimentata dal fotovoltaico. Tempo fa avevo letto della prova “sperimentale” con l’adozione della tariffa D1 che però, durante l’esperimento, non era applicabile ai condomini. Chiedo quando e se potrà funzionare anche per gruppi di appartamenti con riscaldamento centralizzato. E se la batteria tampone applicata alla pompa di calore ora può risultare conveniente. Se si a quali condizioni.
    La ringrazio della disponibilità e Le porgo distinti saluti.
    Menato Giulio

    1. Salve Giulio, grazie per il feedback. Non ho idea di come potrebbero cambiare le regole dopo la sperimentazione tariffaria, mi sembra però auspicabile che il legislatore estenda questa opportunità anche alle PdC centralizzate, non vedo motivi per cui non lo possa fare.
      Per quanto riguarda la batteria tampone non mi è ben chiaro cosa intendi, ma penso che tu ti stia riferendo ad un sistema di accumulo elettrico da accoppiare al fotovoltaico. Ciò che ti posso dire è che la scelta del tipo di accumulo e la convenienza dipendono da come è stato progettato l’impianto, in particolare quanta energia immette in rete rispetto all’utilizzo in autoconsumo, e se vi è disponibilità di energia in eccesso, perché magari la produzione dell’impianto fotovoltaico supera il reale fabbisogno della PdC.

      In linea di massima il sistema non è sempre conveniente, ma solo in certe condizioni.

      A presto

      Loris

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *